ALTRI ORGANICI

 

 

OLVIDAR (2015) per fisarmonica e quintetto d'archi    Nuovo

(durata ca. 8 minuti)

Olvidar è un brano caratterizzato da una scrittura molto densa in cui il solista instaura un dialogo a tratti intenso con gli archi. Dopo un primo episodio contraddistinto da un reiterato impulso ritmico asimmetrico degli archi, sul quale emerge a poco a poco il particolare timbro della fisarmonica, nel secondo episodio è invece il violoncello a tentare di porsi sullo stesso piano del solista, instaurando con esso una sorta di dialogo a distanza. Un nuovo momento ritmico, imparentato in qualche modo con il primo episodio, sfocia in un tango, vertice emozionale della composizione. Il ritorno variato del secondo episodio, in cui il solista si trova a muoversi su uno sfondo magmatico caratterizzato dalle veloci scale ascendenti degli archi, e in cui stavolta è il primo violino a tentare di mettersi sullo stesso piano della fisarmonica, sfocia in un momento di grande intensità sonora che precede la ricapitolazione del primo episodio, il quale sfocia direttamente nella riproposizione del tango, questa volta sviluppato in modo più insistito fino alla conclusione del brano.

La vena nostalgica della melodia del tango ha suggerito il titolo del brano.

Olvidar è dedicato al fisarmonicista Mario Stefano Pietrodarchi.

 

 


 

ALDEBARAN (2011-2012) per vibrafono e arpa

(durata ca. 7 minuti)

Aldebaran è caratterizzato da un raffinato gioco dialettico che, nel corso del brano, si fa via via più serrato fino a sfociare in un intenso episodio che rappresenta il climax espressivo della composizione. Quindi, dopo un breve momento interlocutorio, come sospeso nel tempo, ha luogo una veloce ricapitolazione della prima parte che conduce al risoluto finale.
L'alternanza di svariate soluzioni timbriche e coloristiche, attinte dal bagaglio espressivo dei due strumenti, contribuisce a rendere il brano un caleidoscopio di effetti sonori sempre nuovi e cangianti.

E' dedicato al VibraHarp Duo, formato da Fabrizio D'Antonio e Maria Chiara Fiorucci.

Aldebaran è stato pubblicato sul CD Resonances (2014) del VibraHarp Duo.

 

 

 

 


 

TWO FOR TWO (2002) per marimba e vibrafono (4 esecutori)   Acquista l'E-book della partitura

(durata ca. 8 minuti)

Gioco di incastri tra 4 strumentisti impegnati in coppia su due strumenti. Tra effetti ipnotici e sovrapposizioni di incisi, il brano scorre con una fluidità interrotta soltanto da una sezione centrale più coloristica e quasi eterofonica.

E' stato eseguito da Tetraktis-percussioni a cui il brano è dedicato.

 

 

 


 

SEVERAL ECHOES (2016) per quintetto di fisarmoniche    Nuovo

(durata ca. 8 minuti)

E' stato eseguito in prima assoluta dall'Accordion Quintet Torrefranca (Luca Colantonio, Giuseppe Loiero, Giovanni Gagliardi, Antonio Saulo e Giuseppe Gualtieri) il 15 aprile 2018 nell'ambito della Stagione Concertistica A.M.A. Calabria.

 

 

 

 


 

GIOCO A DUE (2000) per clarinetto e vibrafono    Apri la partitura in formato PDF

(durata ca. 9 minuti)

Brano divertente nel quale i due strumenti instaurano un gioco dialettico ora antagonistico, ora più sereno, passando da momenti di grande cantabilità, ad altri di forte caratterizzazione ritmica. Il brano è molto scorrevole, nonostante vi siano alcuni momenti meditativi che precedono lo scatenarsi degli elementi ritmici.

Eseguito a Catania dall'Heins Duo (Angelo Litrico e Enrico Grassi Bertazzi) e pubblicato da Edizioni Musicali Novecento.

 

 

 

 


 

GIOCO A DUE (2015) per sax contralto e vibrafono

(durata ca. 9 minuti)

Versione aggiornata dell'omonimo brano per clarinetto e vibrafono.

E' stato eseguito dal Duo Dubois (Alberto Cavallaro e Federico Tramontana) che con questo brano si è aggiudicato il primo premio nella sezione Musica contemporanea del XXXVI Concorso musicale AMA Calabria di Lamezia Terme (CZ).

 

 


 

NENIA & INTRECCI (2006) per flauto - clarinetto (o due clarinetti) e percussioni

(durata 1 minuto + 1 minuto)

Due brani brevissimi: il primo, Nenia, è più raffinato, mentre il secondo consiste in un vorticoso intrecciarsi di linee melodiche.

Nenia è stato eseguito a Saluzzo (CN) in occasione del Memorie Scolorite International, rassegna di musica contemporanea organizzata da Antidogma Musica.

Nella versione per violino e clarinetto Nenia è stato poi eseguito dal New York Miniaturist Ensemble in occasione di una performance presso il Lincoln Center (Bruno Walter Auditorium) di New York.

 

 

 

 

 

 



 

FÊTES (2006) trascrizione per ensemble di percussioni (4 esecutori)

dai Nocturnes per orchestra di Claude Debussy

 

 


 

PASSACAGLIA e FUGA in do minore (2016) trascrizione per quintetto di fisarmoniche   

dalla Passacaglia BWV 582 per organo di Johann Sebastian Bach

La trascrizione verrà eseguita il prossimo 15 aprile 2018 dall'Accordion Quintet Torrefranca nell'ambito della Stagione Concertistica A.M.A. Calabria.

 

 

 

 

 

 

 

© Copyright by Domenico Giannetta. All rights reserved - www.domenicogiannetta.it